EMISFERO BOREALE

EMISFERO BOREALE

Probabilmente una delle espressioni italiane di fine anni 70 / metà anni 80 più riuscite del così detto “Rock Canterbury” (rif. Hatfield and the North, National Health, Soft Machine, Robert Wyatt ma soprattutto Gong etc…) con una strizzatina d’occhio alle melodie acustiche e non di Mike Oldfield, Emisfero Borealenasce nel settembre 1978 fondato dall’iniziativa diBanana Joker (nome d’arte di Pasquale Petrossi, vedi spazio in questo sito) nell’ambito di un organismo più ampio: il Collettivo di Iniziativa Musicale.

In realtà è indispensabile fare un breve passo indietro nel tempo:
Il “Collettivo di Iniziativa Musicale” viene fondato nel 1977 da Banana Joker e dal fratello Alberto Pepè Petrossi ma agiva già saltuariamente con questa denominazione dal 1976 (gruppo Divieto di Sosta del Collettivo di Iniziativa Musicale).
Al Collettivo di Iniziativa Musicale aderiscono dopo brevissimo tempo diversi elementi tra cui Mattia Giorgetti.
La band si apre alla collaborazione di molti musicisti che ruotano intorno al “trio” base e si esprime tra il jazz-rock tipico degli anni ’70 ed il rock sinfonico primi anni ’80 e continua ad esibirsi per un biennio in vari concerti dal vivo prevalentemente in festival popolari e giovanili.

Nel 1978 Banana Joker concretizza un progetto che aveva in mente da tempo e, sempre all’interno del Collettivo di Iniziativa Musicale, fonda il gruppo “Emisfero Boreale” che agisce in parallelo alle altre attività della struttura; nei primi 2 mesi la band annovera una formazione inedita ed include tra gli altri Maurizio Petrossi alla chitarra basso e altri elementi mentre Alberto Pepè Petrossi e Mattia Giorgetti continuano temporaneamente l’attività precedente. Le intenzioni di Banana Joker sono quelle di identificare musicalmente la nuova band quale espressione italiana del “Rock Canterbury” e di avviare un progetto di auto produzione musicale.

In breve tempo si compie la fusione con le altre anime del Collettivo di Iniziativa Musicale e anche Alberto Petrossi (più conosciuto come Pepè) e Mattia Giorgetti (Tweety) aderiscono al progetto “Emisfero Boreale”.
Il concerto di esordio si svolge in una affollatissima aula magna dell’IPS “Cesare Correnti” nel quale la band spazierà tra sonorità acustiche ed elettroniche includendo “sperimentazioni” quale ad esempio un’edizione “elettronica” di un ipotetico TG2 del futuro.

Il gruppo si afferma subito nell’area underground e giovanile milanese e si caratterizza presto per una costante partecipazione a festival popolari e giovanili e per un’attività anche culturale legata ad una più ampia partecipazione giovanile all’emisfero “musica”.
Emisfero Boreale, insieme a band quali “Civiltà Mediterranea” e “Quintet”, rappresenterà, nel tempo, una delle più costanti e longeve espressioni della musicalità giovanile milanese di fine anni ’70 e metà anni ’80. Il genere musicale è prevalentemente strumentale e la presenza di brani cantati è solo episodica almeno fino all’arrivo di Claudio Parente nel 1984 .

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.